Visite: 3364

Questa sezione del PTOF è dedicata a esplicitare le priorità strategiche individuate per il triennio di riferimento coerentemente all'autovalutazione condotta internamente, in maniera da integrare le attività previste per il miglioramento del servizio scolastico nella più ampia progettualità scolastica, in cui trovano spazio i principali elementi di innovazione che caratterizzano le scelte organizzative e didattiche della scuola.


PRIORITÀ STRATEGICHE E PRIORITÀ FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEGLI ESITI
PRIORITÀ DESUNTE DAL RAV


Aspetti Generali
La diffusione della pandemia collegata al virus Covid e alle sue varianti, le restrizioni alla vita sociale che da essa sono derivate, le relative conseguenze sul benessere psico-fisico degli adolescenti e le problematiche connesse alla traslazione, talvolta totale talvolta parziale, delle attività didattiche sulle
piattaforme telematiche, ha inevitabilmente costretto tutti i protagonisti della comunità educante a ridefinire, revisionare e riprogettare radicalmente la propria azione, adattandola a un contesto instabile e modificato, talvolta da un giorno all'altro, dalle misure stabilite a livello nazionale e dalle specificità degli
eventi, delle emergenze e dei bisogni inerenti all'Istituto.
La scuola ha prontamente attivato un'organizzazione e una logistica interna ingrado di garantire, sin dal marzo 2020, efficienza, efficacia e costanza nell'erogazione delle attività didattiche, riuscendo a salvaguardare sia la qualità del servizio sia la relazione docente-studente.
Inevitabilmente il contesto emergenziale, nel quale si sono inserite anche le scelte di vita e di lavoro responsabili e soddisfacenti.

PRIORITÀ E TRAGUARDI


Risultati scolastici


Priorità
Favorire il raggiungimento del successo scolastico in tutti gli indirizzi liceali.

Traguardi
Impegnando risorse significative del Fondo dell’istituzione scolastica e partecipando a Bandi europei finalizzati al potenziamento delle Competenze, diminuire le valutazioni insufficienti in ciascuna disciplina nelle valutazioni quadrimestrali per ogni anno scolastico del triennio di applicazione del
presente PTOF.

Priorità
Favorire il raggiungimento del successo scolastico e formativo per gli studenticon Bisogni Educativi Speciali

Traguardi
Monitorare la il clima positivo nella classe, censire la realizzazione di metodologie didattiche inclusive e la progettualità dedicata dell’area BES e attivare percorsi formativi dei docenti di sostegno e curriculari sull’inclusività.
Risultati Nelle Prove Standardizzate Nazionali

Priorità
Migliorare le prestazioni nelle rilevazioni Invalsi per raggiungimento di risultati in linea con i risultati nazionali e regionali.

Traguardi
Per le prove di matematica nei licei non scientifici, raggiungimento di risultati in linea con i risultati nazionali e regionali.
Competenze Chiave Europee

Priorità
Riconoscendo come significativa l’acquisizione delle competenze sociali-civiche, digitali, di iniziativa imprenditoriale e imparare ad apprendere, si ritiene opportuno incrementare la formazione dei docenti per favorire una didattica rivolta al rafforzamento di quelle competenze e una conseguente applicazione uniforme dei criteri di valutazione delle competenze trasversali.

Traguardi
Incrementare il numero di docenti in formazione, coerentemente con la priorità per ogni anno scolastico del triennio di applicazione del presente PTOF.
Risultati a distanza

Priorità
Sviluppo di tutte le potenzialità degli studenti in modo da poter compiere scelte di vita e di lavoro responsabili e soddisfacenti

Traguardi
Dopo aver verificato se le minori immatricolazioni universitarie in alcuni indirizzi siano dovute ad una scelta degli studenti o ad un insuccesso nelle prove di ammissione, incrementare le azioni di orientamento per una scelta consapevole del percorso post secondario.



OBIETTIVI FORMATIVI PRIORITARI
OBIETTIVI FORMATIVI INDIVIDUATI DALLA SCUOLA


1) Valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia Content language integrated learning.
2) Potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche.
3) Sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dei percorsi di Educazione Civica, l'educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e dialogo tra le culture, il sostegno dell'assunzione di responsabilità nonché la solidarietà, la cura dei
beni comuni e la consapevolezza dei diritti e dei doveri; potenziamento delle conoscenze in materia giuridica ed economico-finanziaria e di educazione all'autoimprenditorialità.
4) Potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio.

PRINCIPALI ELEMENTI DI INNOVAZIONE
SINTESI DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE INNOVATIVE


Attuare un progressivo ripensamento degli spazi e delle metodologie didattiche per garantire la personalizzazione degli apprendimenti e l’acquisizione delle competenze chiave, supportando l'azione tramite l'incremento, nell’arco del triennio, di ambienti di apprendimento innovativi, caratterizzati da strumenti multimediali e nuovi arredi in tutto l’istituto.

Torna su